A- A A+
Notizie

Amministrazione Trasparente

Notizie

ABANO TERME PUNTA A MIGLIORARE LA COMUNICAZIONE CON I CITTADINI CON INFOPOINT E SI GIOCA L’OSCAR A “DIRE & FARE NEL NORD EST” Il Comune di Abano sarà presente con uno stand alla rassegna Dire & Fare nel Nord Est e parteciperà anche all’assegnazione dell’Oscar dell’innovazione. Presenterà, infatti, diversi progetti tra i quali l’info point efficace strumento che offre la possibilità di velocizzare la comunicazione con cittadini, fornitori e turisti. Si tratta in effetti dell’installazione di sportelli elettronici attraverso i quali i cittadini potranno verificare in tempo reale lo stato delle pratiche e delle situazioni creditorie. Lo scopo principale è quello di potenziare sistema informatico già esistente, attualmente il sito web del Comune di Abano è già attivo per il pagamento dell’ICI e per consultare delibere e ottenere informazioni economiche. Incentivare la trasparenza dei rapporti con i cittadini è un modo per anticipare la realizzazione dello Sportello Unico, sostiene l’Assessore al Bilancio e Tributi del Comune di Abano.

LA PRIMA VOLTA DEL COMUNE DI TORRI DI QUARTESOLO Per la prima volta il comune di Torri di Quartesolo della Provincia di Vicenza, partecipa alla rassegna “Dire & Fare nel nord est”. Il comune sarà presente con quattro progetti. Ø “Liberi di Leggere”e “La biblioteca per tutti: leggere senza fatica”, proposto dall’Ufficio Biblioteca Ø “Dalla parte del contribuente” proposto dall’Ufficio Tributi Ø “Il bilancio comunale in musica” proposta da vari uffici Ø “Il Consiglio comunale di ragazzi”. Partecipare alla manifestazione organizzata dall’Anciveneto è motivo di orgoglio per il Comune, sostiene il Sindaco, ma è soprattutto una dimostrazione di impegno dell’Amministrazione per rendere la casa civica aperta al maggior numero di cittadini e per offrire servizi che rispondano sempre di più alle esigenze della popolazione.

PROGETTO SOLARIA: GIOVEDI’ 27 MARZO, PARTE IL CORSO DI RUBANO (PD) SULLA COOPERAZIONE INTERNAZIONALE ALLO SVILUPPO Giovedì 27 marzo alle 10, nella sala consiliare del municipio di Rubano, si darà avvio al corso di formazione sulla cooperazione internazionale allo sviluppo del progetto Solaria. Solaria è una realizzazione congiunta di ANCI e Ministero degli Affari Esteri - Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, cofinanziata e diretta alla promozione della cooperazione decentrata nei Comuni italiani, per mezzo della formazione in aula, sul territorio e in rete. I partecipanti sono amministratori comunali, funzionari e consulenti interessati ad azioni di cooperazione internazionale con analoghe istituzioni dei paesi in via di sviluppo. Il corso viene realizzato con la collaborazione di Anci Veneto e del Comune di Rubano. Vi parteciperanno i Comuni di Aviano (PN), Beinasco (TO), Bra (CN), Brescia, Carmagnola (TO), Como, Conselve (PD), Faenza (RA), Gorizia, Isola Vicentina (VI), Ivrea (TO), Milano, Mogliano Veneto (TV), Monterotondo (RM), Poggio Mirteto (RI), Polverara (PD), Ponte San Nicolò (PD), Pordenone, Preganziol (TV), Rovigo, Rubano (PD), S. Giovanni Lupatoto (VR), Segusino (TV), Settimo Torinese (TO), Torino, Valle di Cadore (BL), Venezia e Vicenza; inoltre, le Province di Cremona e Treviso. Il quadro istituzionale di questa iniziativa verrà presentato dal ministro plenipotenziario Alessandro Serafini, del Ministero degli Affari Esteri, e dalla responsabile del settore cooperazione internazionale dell’Anci dr.ssa Simonetta Paganini. Interverranno Maurizio Facincani e Dario Menara, rispettivamente presidente e direttore di Anci Veneto, il sindaco di Rubano Leonildo Bettio e il sindaco di Mogliano Veneto (TV) Diego Bottacin. Dopo la presentazione degli obiettivi e del quadro istituzionale del progetto, il programma continuerà con il seminario introduttivo del corso, sul tema «Le grandi sfide del cosviluppo all’inizio del XXI secolo». Sono previsti tre contributi didattici: la prof. Anna Maria Gentili, ordinario della facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Bologna, docente di Storia e istituzioni dell'Africa sub-sahariana, parlerà de «I nuovi orizzonti dello sviluppo: la pluralità degli attori e il complesso intreccio di internazionalizzazione economica, politica estera e cooperazione internazionale». Il prof. Pietro Garau, coordinatore della task force ONU - Millennium Project e docente di Politiche urbane alla facoltà di Architettura dell'Università La Sapienza di Roma, illustrerà ai corsisti il tema «I Millennium Development Goals, la cooperazione internazionale e il ruolo delle autonomie locali». Infine, la prof. Vanna Ianni, capoprogetto Solaria, esaminerà la metodologia e gli strumenti del percorso formativo. Gli altri appuntamenti con il corso di Rubano (PD) sono fissati per i giorni 14-15-16 aprile, 5-6-7 e 26-27-28 maggio, 4 luglio. Solaria prevede, per ognuna delle sue quattro sedi (oltre a Rubano anche Firenze, Bari e Catania) un percorso articolato in: 1) 10 giornate formative in aula (per 60 ore complessive) che possono contare su di una docenza altamente qualificata e momenti importanti di dibattito; 2) un'attività sul territorio, appoggiata da tutor, finalizzata alla stesura di un project work e, più in generale, all'assistenza tecnica alle attività di cooperazione internazionale svolte dai Comuni partecipanti; 3) un collegamento in rete, grazie ad una sezione predisposta ad hoc nel sito ANCI (www.anci.it). Gli argomenti dei corsi vertono principalmente, ma non solo, sui programmi di cooperazione nazionali ed internazionali accessibili ai Comuni, sulle normative esistenti in materia e sulla gestione partecipata dell'intero ciclo del progetto. Prot. 1086 Sez. 0204 Rubano, 26 MARZO 2003

Il coordinamento dei Sindaci interessati dal tracciato dell’Autostrada A31 Valdastico sud si riunirà giovedì 20 marzo 2003 presso l’oratorio di San Bortolo in Agugliaro per un aggiornamento sull’iter burocratico relativo all’infrastruttura. Hanno assicurato la presenza: Raffaele Grazia, Assessore Regionale agli Enti Locali Aleardo Merlin, Presidente Autostrada Brescia Padova Maurizio Facincani, Presidente Anciveneto “Da diversi decenni in Italia non si è più investito in infrastrutture - dichiara il presidente del Coordinamento Roberto Andriolo – a fronte di una forte crescita economica che ci ha portato ad essere una delle nazioni con il più alto grado di benessere. Ora specie nel nostro veneto, dovendo, nel contempo mantenere alta la competitività dei nostri prodotti e rivedere il modello di sviluppo nell’ambito di una Unione Europea sempre più allargata ad Est, non si può ritardare la costruzione di un sistema infrastrutturale integrato (strade, ferrovie, idrovie, ecc.) atto a ridare slancio ed apportare nuova linfa alla nostra economia. In questo contesto di grandi opere – continua Andriolo – risulta importante per le Province di Vicenza Padova e Rovigo l’Autostrada Valdastico Sud che dovrà trovare la Sua utilità, non solo per assorbire il traffico che attualmente intasa le strade statali, ma anche per attrarre turisti valorizzando in tal modo il patrimonio artistico delle zone circostanti. E’ per questo che lo studio d’impatto ambientale è stato accurato e in stretto rapporto con le amministrazioni comunali. Vi è ancora la possibilità di migliorare e per questo auspichiamo la collaborazione di tutti.” Prot. 904 Sez. 0204 Rubano, 20 MARZO 2003

Richiesta della costituzione di un fondo a favore di cittadini stranieri che abbiano donato i propri organi a vantaggio di cittadini italiani bisognosi di trapianto. Ad alcune Amministrazioni sono stati chiesti contributi per la copertura delle spese funebri a favore di giovani stranieri, che con grande atto di generosità, a seguito di tragici incidenti stradali, hanno donato tutti i loro organi, salvando la vita a cittadini italiani. In considerazione del fatto che simili manifestazioni di generosità e altruismo possono non rappresentare casi rari ed isolati, ma che proprio questi esempi di grande umanità possono essere di stimolo per altre simili nobilissime gesta, è stato chiesto alla nostra Associazione, deputata a rappresentare le istanze egli interessi dei Comuni della Regione, di farsi promotrice della costituzione di un apposito fondo a copertura delle eventuali spese relative al trasporto della salma nella patria di origine e tutto quanto concerna le esequie. Il fondo potrebbe essere costituito attraverso i contributi dei Comuni e delle Province della Regione Veneto che fossero interessati all’iniziativa. Si pregano i Comuni di prendere attentamente in esame questa proposta e di formular eventuali osservazioni all’associazione.

ANCI VENETO

Presidente: Maria Rosa Pavanello
Direttore: Carlo Rapicavoli
Via M. Cesarotti n°17 - 35030 Selvazzano Dentro (PD) 
Tel. 0498979033 - Fax 0498984643
email: anciveneto@anciveneto.org 
pec: anciveneto@pec.it
CF: 80012110245

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il Garante della Privacy ha recepito una direttiva europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia lo politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione.

 

A tale proposito se  hai bisogno di ulteriori informazioni o se hai domande sulla politica della privacy di questo sito ti preghiamo di contattarci via email attraverso l'apposito form nella pagina dei contatti

 

In questa pagina sono descritte le modalità con cui le informazioni personali vengono ricevute e raccolte e come sono utilizzate da www.ancisa.it. A questo scopo si usano i cookie vale a dire dei file testuali per agevolare la navigazione dell'utente.
 

COOKIE LAW

   1) Che cosa sono i cookie?

I cookie sono dei file di testo che i siti visitati inviano al browser dell'utente e che vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi al sito alla visita successiva.
 

   2) A cosa servono i cookie? 

I cookie possono essere usati per monitorare le sessioni, per autenticare un utente in modo che possa accedere a un sito senza digitare ogni volta nome e password e per memorizzare le sue preferenze.

 

   3) Cosa sono i cookie tecnici?

I cookie cosiddetti tecnici servono per la navigazione e per facilitare l'accesso e la fruizione del sito da parte dell'utente. I cookie tecnici sono essenziali per esempio per accedere a Google o a Facebook senza doversi loggare a tutte le sessioni. Lo sono anche in operazioni molto delicate quali quelle della home banking o del pagamento tramite carta di credito o per mezzo di altri sistemi.
 

   4) I cookie Analytics sono cookie tecnici? 

In altri termini i cookie che vengono inseriti nel browser e ritrasmessi mediante Google Analytics o tramite il servizio Statistiche di Blogger o similari sono cookie tecnici?. Il Garante ha affermato che questi cookie possono essere ritenuti tecnici solo se "utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookie analytics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookie tecnici." 
 

   5) Che cosa sono i cookie di profilazione?

Sono cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell'utente per creare profili sui suoi gusti, sulle sue preferenze, sui suoi interessi e anche sulle sue ricerche. Vi sarà certamente capitato di vedere dei banner pubblicitari relativi a un prodotto che poco prima avete cercato su internet. La ragione sta proprio nella profilazione dei vostri interessi e i server indirizzati opportunamente dai cookie vi hanno mostrato gli annunci ritenuti più pertinenti.
 

   6) È necessario il consenso dell'utente per l'installazione dei cookie sul suo terminale?

Per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto alcun consenso mentre i cookie di profilazione possono essere installati nel terminale dell'utente solo dopo che quest'ultimo abbia dato il consenso e dopo essere stato informato in modo semplificato.
 

   7) In che modo gli webmaster possono richiedere il consenso?

Il Garante per la Privacy ha stabilito che  nel momento in cui l'utente accede a un sito web deve comparire un banner contenente una informativa breve, la richiesta del consenso e un link per l'informativa più estesa come quella visibile in questa pagina su che cosa siano i cookie di profilazione e sull'uso che ne viene fatto nel sito in oggetto.
 

   8) In che modo deve essere realizzato il banner?

Il banner deve essere concepito da nascondere una parte del contenuto della pagina e specificare che il sito utilizza cookie di profilazione anche di terze parti. Il banner deve poter essere eliminato solo con una azione attiva da parte dell'utente come potrebbe essere un click.
 

   9) Che indicazioni deve contenere il banner? 

Il banner deve contenere l'informativa breve, il link alla informativa estesa e il bottone per dare il consenso all'utilizzo dei cookie di profilazione.
 

   10) Come tenere documentazione del consenso all'uso dei cookie?

È consentito che venga usato un cookie tecnico che tenga conto del consenso dell'utente in modo che questi non abbia a dover nuovamente esprimere il consenso in una visita successiva al sito.
 

   11) Il consenso all'uso dei cookie si può avere solo con il banner?

No. Si possono usare altri sistemi purché il sistema individuato abbia gli stessi requisiti. L'uso del banner non è necessario per i siti che utilizzano solo cookie tecnici.

 

   12) Che cosa si deve inserire nella pagina informativa più estesa?

Si devono illustrare le caratteristiche dei cookie installati anche da terze parti. Si devono altresì indicare all'utente le modalità con cui navigare nel sito senza che vengano tracciate le sue preferenze con la possibilità di navigazione in incognito e con la cancellazione di singoli cookie.
 

   13) Chi è tenuto a informare il Garante che usa cookie di profilazione?

Il titolare del sito ha tale onere. Se nel suo sito utilizza solo cokie di profilazione di terze parti non occorre che informi il Garante ma è tenuto a indicare quali siano questi cookie di terze parti e a indicare i link alle informative in merito.
 

   14) Quando entrerà in vigore questa normativa?

Il Garante ha dato un anno di tempo per mettersi in regola e la scadenza è il 2 Giugno 2015.
 

COOKIE UTILIZZATI IN QUESTO SITO

File di log: Come molti altri siti web anche questo fa uso di file di log registra cioè la cronologia delle operazioni man mano che vengono eseguite. Le informazioni contenute all'interno dei file di registro includono indirizzi IP, tipo di browserInternet Service Provider (ISP)data, ora, pagina di ingresso e uscita e il numero di clic. Tutto questo per analizzare le tendenze, amministrare il sito, monitorare il movimento dell'utente dentro il sito e raccogliere dati demografici, indirizzi IP e altre informazioni. Tale dati non sono riconducibili in alcun modo all'identità dell'utente e sono cookie tecnici.
 

COOKIE DI TERZE PARTI PRESENTI NEL SITO 

.....

TWITTER


RT @GianlucaCallipo: 144 Comuni calabresi hanno aderito allo Sprar su impulso di @comuni_anci e @Viminale. Risultato di civiltà che tutela…

"Siete stati degli eroi", dice il presidente Decaro ai sindaci abruzzesi colpiti dal #terremoto nel centro Italia 👉… https://t.co/KIEL6DEzAd
Follow ANCI on Twitter

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Anciveneto.
Iscriviti
Non saranno inviate email di spam.