A- A A+
Iniziative di interesse per i Comuni

Di seguito si condividono alcune iniziative messe in campo dai Comuni per supportare le famiglie straniere che in questo momento possono incontrare particolari criticità nell'aiutare i figli a fruire di servizi educativi a distanza. Sono state ricevute in questi giorni e già trasmesse ai componenti dellOsservatorio nazionale per lintegrazione degli alunni stranieri e per lintercultura del MIUR.
 
le iniziative messe in campo dal Comune di Pratoper supportare gli Istituti Scolastici, gli alunni non italofoni e le loro famiglie nella didattica e mediazione linguistica culturale a distanza.

I materiali comprendono un documento di riepilogo delle azioni che stiamo portando avanti e un esempio di unità didattiche utilizzate dai facilitatori linguistici. Si segnala inoltre il link della pagina apposita creata sul sito Pratomigranti per diffondere informazioni in lingua sulla scuola a distanza, tra le quali linee guida tradotte per facilitare laccesso ai registri elettronici. http://www.pratomigranti.it/vivere/scuola/scuola-a-distanza/pagina403.html


Il Comune di Veneziagià da parecchi anni è impegnato a supportare linserimento scolastico degli alunni stranieri neo arrivati attraverso diversi dispositivi che periodicamente vengono riprogettati ed adattati alle diverse esigenze del territorio. In particolare, lofferta della mediazione linguistico culturale a supporto degli alunni neo arrivati e i laboratori extrascolastici di italiano per adolescenti neo arrivati, sono dispositivi riconosciuti da dirigenti e insegnanti delle scuole del territorio con i quali gli operatori hanno un costante rapporto di confronto e scambio. Questo impegno, consolidato nel tempo, ha permesso agli operatori dellUfficio, di essere un punto di riferimento anche in questo periodo di emergenza.

In questa occasione è stata rivista lofferta della mediazione linguistico culturale per supportare le scuole e gli insegnanti, che lo richiedono, a mettersi in contatto con le famiglie che non riescono a seguire le lezioni on line: le scuole possono richiedere il servizio di mediazione linguistica telefonica, indicando i riferimenti delle famiglie che hanno bisogno di essere seguite ed indirizzate nellaccesso alla didattica a distanza, e i mediatori chiamano le famiglie (anche in video chiamata assieme agli insegnanti), cercando di verificare le difficoltà ad accedere agli strumenti informatici e cercando di guidarle al supporto dei figli. Al momento sono state seguite circa una quarantina di richieste di supporto a distanza di singoli casi.

Su richiesta di alcune scuole, e sempre al fine di aiutare la comunicazione scuola famiglia, aiutando in particolare le famiglie straniere ad accedere alle lezioni on line, sono stati realizzati alcuni video tutorial per accedere alle piattaforme on line utilizzate dalle scuole, disponibili in diverse lingue (bangla, cinese, rumena, turca, ukraina e albanese).

Tutti i materiali sono stati inviati alle scuole che li hanno richiesti, a famiglie conosciute dai servizi ed a testimoni privilegiati, associazioni mentori e mediatori, al fine di diffonderli tra le famiglie del territorio, e a breve saranno disponibili sul sito del Comune di Venezia.


Nellambito dello 0-6, il Comune di Firenzeha attivato un canale YouTube dedicato con i video realizzati dal personale dei servizi 0-6Il tubo parlante” dove sono stati caricati video con proposte di attività, ricette il venerdì e il sabato, storie raccontate con diverse modalità; mentre per dare supporto alle famiglie sui temi educativi si è predisposto un sostegno telefonico, Famiglia ci 6?,da parte di esperte del coordinamento pedagogico comunale che rispondono in tre lingue (italiano, inglese e spagnolo) ad un ampio quadro di quesiti che le famiglie vorranno porre. Per rispondere alle esigenze delle fasce più deboli della popolazione sono state rimodulate alcune attività proposte dalla Direzione Istruzione in modalità a distanza. Di queste attività fanno parte il progetto La città e la cultura dell’accoglienza” – Rete dei centri di alfabetizzazione che sostengono lapprendimento dellitaliano seconda lingua dei ragazzi non italofoni iscritti alle scuole dellobbligo attraverso la realizzazione di laboratori di italiano L2 per i diversi livelli di competenza.

Seppur non strettamente inerente i lavori dell'Osservatorio e le tematiche dell'immigrazione e dell'accoglienza, condividiamo con piacere alcuni focus sulle buone pratiche relative alla didattica attivate dai Comuni nel periodo di emergenza Covid19 che ANCI sta raccogliendo e pubblicando sul proprio sito istituzionale:

http://www.anci.it/52672-2/

​Sempre sul sito ANCI è stata pubblicata la terza raccolta di iniziative dei Comuni e dei progetti della rete Siproimi (http://www.anci.it/i-comuni-italiani-al-tempo-dellemergenza-le-iniziative-della-rete-di-accoglienza-del-siproimi-3/) e ricordiamo che una raccolta più completa ed in costante aggiornamento è sempre disponibile sul sito Sprar/Siproimi (https://www.sprar.it/storie-buone-pratiche/i-progetti-della-rete-sprar-siproimi-per-il-contenimento-del-covid-19).
Condividiamo, inoltre, le iniziative di ANCI Toscana: sulla Pagina #AccoglienzaToscana del Sito Open Toscana, curata e sviluppata da Regione Toscana in collaborazione con Anci Toscana, è reperibile la sezione sugli strumenti utili per cittadini di paesi terzi, e al link http://accoglienza.toscana.it/-/covid-19-strumenti-utili-per-cittadini-di-paesi-terzi sono collezionati e possono essere consultati materiali informativi multilingue per la comunicazione sulla Pandemia Covid-19.

Infine, segnaliamo le iniziative del Comune di Ravenna.
Al link http://l2l.it/sportello-online è attivo lo sportello on line per cittadini migranti, in cui video promozionale è disponibile su www.facebook.com/284290324989737/posts/2825779074174170/.
All'interno si possono trovare gli elenchi dei documenti necessari per le pratiche di rilascio permesso UE per cittadini lungo soggiornanti, di rinnovo dei permessi di soggiorno per 5 tipologie e di ricongiungimento familiare, tradotti in 14 lingue, redatti per poter fare le pratiche in remoto tramite whatsapp, comodamente da casa.
Si aggiungono altri prodotti utili in questo periodo così difficile e confuso, tradotti in 14 o 15 lingue:
https://bit.ly/2IFQlvd - Misure preventive di contrasto al coronavirus
https://bit.ly/3aPuAoQ - Sospensione dei termini per la presentazione delle domande di rilascio o rinnovo dei permessi di soggiorno
https://bit.ly/2QHI2mYProroga di validità dei permessi di soggiorno in scadenza o scaduti
https://bit.ly/2JQuMbP - Aiuti alimentari

Il volontariato si è rivelato fin dagli inizi dell'epidemia un validissimo strumento nelle mani dei Comuni per garantire servizi essenziali alle persone più in difficoltà. In una circolare la Regione Veneto fornisce linee guida su come gestirlo al meglio, sia definendo le attività fondamentali a favore della popolazione che riorganizzando i centri provinciali di servizi al volontariato. 

Nell'allegato tutti i dettagli. 

Attachments:
FileDescriptionFile size
Download this file (1125 ALL.PDF)1125 ALL.PDF 601 kB

Pubblichiamo la nota di indirizzo Anci in merito all’Ordinanza di Protezione Civile n. 658 recante “Ulteriori interventi di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”
L’Ordinanza, spiega Anci, nasce dall’esigenza forte e urgente di assicurare, in via emergenziale, risorse per interventi di solidarietà alimentare sul territorio.
Trattandosi di un’ordinanza di Protezione Civile, con i requisiti propri dello stato di necessità, le misure vanno applicate con l’obiettivo di accelerare  al massimo le procedure di spesa, pur nelle difficoltà operative note che i Comuni vivono a causa dell’emergenza.
In tal senso va letta l’assenza – in norma – di disposizioni su criteri e modalità di erogazione delle misure: assicurare nell’emergenza che i Comuni possano organizzarsi nel modo più vicino a soddisfare immediatamente il bisogno dei propri cittadini in stato di bisogno, anche con mezzi e strumenti già in uso e  in deroga alle ordinarie norme sugli affidamenti.

Attachments:
FileDescriptionFile size
Download this file (Prima-nota-di-indirizzo.docx)Prima-nota-di-indirizzo.docx 38 kB

Venerdì 27 marzo a partire dalle ore 9.30, il Master PISIA mette a disposizione GRATUITAMENTE un Webinar sui temi dello smart working, sulla piattaforma dell'ateneo Unipd.

TITOLO: Lo smart-working e altre forme di lavoro a distanza. La crisi COVID-19 come opportunità di miglioramento dell’organizzazione e del funzionamento delle P.A.

La registrazione potrà avvenire dal sito Unipd nella home page si può accedere al link del webinar e compilare il modulo (il numero di posti è purtroppo limitato e l'accesso avviene tramite piattaforma ZOOM).

In allegato il programma.

Attachments:
FileDescriptionFile size
Download this file (Webinar 27 marzo PISIA .pdf)Webinar 27 marzo PISIA .pdf 373 kB

Il Ministero dell'Interno ha formalmente accordato le proroghe richieste dall'ANCI (comunicatevi con precedente e-mail del 19 marzo u.s.) relative ad alcuni degli adempimenti degli Enti locali titolari di progetti Siproimi.

  

In particolare, è stata accordata la proroga:

dei termini di presentazione della domanda di prosecuzione dei progetti Siproimi in scadenza al 31 dicembre 2020, prevista entro il 31 marzo p.v., al 1° giugno 2020;

dei termini di presentazione della rendicontazione Siproimi relativa all’annualità 2019, prevista per il 30 aprile p.v., al 1° giugno 2020.
 
Di seguito, le dichiarazioni rilasciate in proposito dal Sindaco Matteo Biffoni.
 
Covid19 -  Accordate proroghe Siproimi. - Biffoni: "Ringraziamo il Governo per esserci venuto incontro”
 
“Ringraziamo il Governo per essere venuto concretamente incontro ai Comuni che, in questo momento così complicato, sono chiamati ad uno sforzo straordinario per gestire l’emergenza sui propri territori”. Così Matteo Biffoni, sindaco di Prato e delegato Anci all’Immigrazione e Politiche per l’Integrazione in merito alla decisione del Viminale di accordare le proroghe richieste dall’Anci relative ad alcuni adempimenti degli Enti locali titolari di progetti Siproimi.
In particolare, è stata accordata la proroga dei termini di presentazione della domanda di prosecuzione dei progetti in scadenza al 31 dicembre 2020, prevista entro il 31 marzo, al 1° giugno 2020 e una proroga dei termini di presentazione della rendicontazione relativa all’annualità 2019, prevista per il 30 aprile, al 1° giugno 2020.
“La collaborazione con il ministero dell’Interno è costante – prosegue Biffoni  – tanto che abbiamo elaborato e sottoposto due specifiche proposte, su cui il Ministero si è immediatamente reso disponibile: una che prevede un diverso utilizzo delle strutture Siproimi, in termini di flessibilità di beneficiari che possono accedervi, l’altra che prevede la prosecuzione dei progetti in scadenza Siproimi fino al 31 dicembre prossimo”.
“Tutto questo, insieme ad altre iniziative che Anci sta mettendo in campo, per sostenere i Comuni che si trovano a dover gestire una situazione più che mai complicata per garantire la salute, l’incolumità e la vita dei nostri cittadini”.
 

ANCI VENETO

Presidente: Mario Conte
Direttore: Carlo Rapicavoli
Via M. Cesarotti n°17 - 35030 Selvazzano Dentro (PD) 
Tel. 0498979033 - Fax 0498984643
email: anciveneto@anciveneto.org 
pec: anciveneto@pec.it
CF: 80012110245
 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il Garante della Privacy ha recepito una direttiva europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia lo politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione.

 

A tale proposito se  hai bisogno di ulteriori informazioni o se hai domande sulla politica della privacy di questo sito ti preghiamo di contattarci via email attraverso l'apposito form nella pagina dei contatti

 

In questa pagina sono descritte le modalità con cui le informazioni personali vengono ricevute e raccolte e come sono utilizzate da www.anciveneto.org

A questo scopo si usano i cookie vale a dire dei file testuali per agevolare la navigazione dell'utente.
 

COOKIE LAW

   1) Che cosa sono i cookie?

I cookie sono dei file di testo che i siti visitati inviano al browser dell'utente e che vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi al sito alla visita successiva.
 

   2) A cosa servono i cookie? 

I cookie possono essere usati per monitorare le sessioni, per autenticare un utente in modo che possa accedere a un sito senza digitare ogni volta nome e password e per memorizzare le sue preferenze.

 

   3) Cosa sono i cookie tecnici?

I cookie cosiddetti tecnici servono per la navigazione e per facilitare l'accesso e la fruizione del sito da parte dell'utente. I cookie tecnici sono essenziali per esempio per accedere a Google o a Facebook senza doversi loggare a tutte le sessioni. Lo sono anche in operazioni molto delicate quali quelle della home banking o del pagamento tramite carta di credito o per mezzo di altri sistemi.
 

   4) I cookie Analytics sono cookie tecnici? 

In altri termini i cookie che vengono inseriti nel browser e ritrasmessi mediante Google Analytics o tramite il servizio Statistiche di Blogger o similari sono cookie tecnici?. Il Garante ha affermato che questi cookie possono essere ritenuti tecnici solo se "utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookie analytics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookie tecnici." 
 

   5) Che cosa sono i cookie di profilazione?

Sono cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell'utente per creare profili sui suoi gusti, sulle sue preferenze, sui suoi interessi e anche sulle sue ricerche. Vi sarà certamente capitato di vedere dei banner pubblicitari relativi a un prodotto che poco prima avete cercato su internet. La ragione sta proprio nella profilazione dei vostri interessi e i server indirizzati opportunamente dai cookie vi hanno mostrato gli annunci ritenuti più pertinenti.
 

   6) È necessario il consenso dell'utente per l'installazione dei cookie sul suo terminale?

Per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto alcun consenso mentre i cookie di profilazione possono essere installati nel terminale dell'utente solo dopo che quest'ultimo abbia dato il consenso e dopo essere stato informato in modo semplificato.
 

   7) In che modo gli webmaster possono richiedere il consenso?

Il Garante per la Privacy ha stabilito che  nel momento in cui l'utente accede a un sito web deve comparire un banner contenente una informativa breve, la richiesta del consenso e un link per l'informativa più estesa come quella visibile in questa pagina su che cosa siano i cookie di profilazione e sull'uso che ne viene fatto nel sito in oggetto.
 

   8) In che modo deve essere realizzato il banner?

Il banner deve essere concepito da nascondere una parte del contenuto della pagina e specificare che il sito utilizza cookie di profilazione anche di terze parti. Il banner deve poter essere eliminato solo con una azione attiva da parte dell'utente come potrebbe essere un click.
 

   9) Che indicazioni deve contenere il banner? 

Il banner deve contenere l'informativa breve, il link alla informativa estesa e il bottone per dare il consenso all'utilizzo dei cookie di profilazione.
 

   10) Come tenere documentazione del consenso all'uso dei cookie?

È consentito che venga usato un cookie tecnico che tenga conto del consenso dell'utente in modo che questi non abbia a dover nuovamente esprimere il consenso in una visita successiva al sito.
 

   11) Il consenso all'uso dei cookie si può avere solo con il banner?

No. Si possono usare altri sistemi purché il sistema individuato abbia gli stessi requisiti. L'uso del banner non è necessario per i siti che utilizzano solo cookie tecnici.

 

   12) Che cosa si deve inserire nella pagina informativa più estesa?

Si devono illustrare le caratteristiche dei cookie installati anche da terze parti. Si devono altresì indicare all'utente le modalità con cui navigare nel sito senza che vengano tracciate le sue preferenze con la possibilità di navigazione in incognito e con la cancellazione di singoli cookie.
 

   13) Chi è tenuto a informare il Garante che usa cookie di profilazione?

Il titolare del sito ha tale onere. Se nel suo sito utilizza solo cokie di profilazione di terze parti non occorre che informi il Garante ma è tenuto a indicare quali siano questi cookie di terze parti e a indicare i link alle informative in merito.
 

   14) Quando entrerà in vigore questa normativa?

Il Garante ha dato un anno di tempo per mettersi in regola e la scadenza è il 2 Giugno 2015.
 

COOKIE UTILIZZATI IN QUESTO SITO

File di log: Come molti altri siti web anche questo fa uso di file di log registra cioè la cronologia delle operazioni man mano che vengono eseguite. Le informazioni contenute all'interno dei file di registro includono indirizzi IP, tipo di browserInternet Service Provider (ISP)data, ora, pagina di ingresso e uscita e il numero di clic. Tutto questo per analizzare le tendenze, amministrare il sito, monitorare il movimento dell'utente dentro il sito e raccogliere dati demografici, indirizzi IP e altre informazioni. Tale dati non sono riconducibili in alcun modo all'identità dell'utente e sono cookie tecnici.
 

COOKIE DI TERZE PARTI PRESENTI NEL SITO 

.....

TWITTER


RT @europainitalia: Aperte le registrazioni per l'ultimo bando #WIFI4EU📶 I comuni selezionati si aggiudicheranno 15 000 euro per l'attrezz…

🔎 Quali sono le modifiche al #DlRilancio di interesse per i Comuni? Qui trovate la nostra nota riepilogativa con un… https://t.co/1lVVUa4Bzu
Follow comuni_anci on Twitter

Amministrazione Trasparente

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Anciveneto.
Iscriviti
Non saranno inviate email di spam.