A- A A+
Notizie

Il Presidente di Anci Veneto, Mario Conte, commenta con soddisfazione i fondi stanziati dal Governo per la rigenerazione urbana e la massa in sicurezza degli enti locali: “Lo stan

pnrr anciveneto

ziamento di questi 244 milioni rappresenta un riconoscimento importante all’enorme lavoro fatto da Anci Veneto in questi mesi a fianco di Anci Nazionale per incrementare la dotazione dei fondi per la rigenerazione urbana. Un riconoscimento, inoltre, che premia la capacità dei sindaci veneti di fare squadra per il territorio e le comunità”.

ancidignitasindaciQuesta mattina il Consiglio nazionale dell’Anci ha approvato all’unanimità il documento che il presidente Antonio Decaro, insieme ad una delegazione di primi cittadini sottoporrà alla presidenza del Consiglio dei ministri come risultato delle richieste che i sindaci fanno al Governo e al Parlamento per richiedere maggiori tutele e rispetto per il loro lavoro. Ecco la relazione integrale svolta dal presidente:

716 copertina thumb UN DONO IN COMUNESan Biagio di Callalta primo comune veneto ad aderire al protocollo d’intesa “Un dono in comune” tra Anci Veneto e Admo Veneto per la sensibilizzazione alla donazione del midollo osseo.

In campo una lettera inviata a 5000 cittadini attraverso il notiziario comunale e il gesto di Chiara pronta a donare, dopo aver perso la sorella nel 2017 di tumore

Chiara è la sorella di Margherita, morta nel 2017 a soli 18 anni, uccisa da un raro sarcoma che non le ha lasciato scampo. In suo onore è stata creata l'Associazione "Margherita c'è ancora vita" www.margheritamion.it.
Oggi, a 21 anni compiuti, Chiara ha deciso di fare un gesto che potrebbe salvare tante vite umane come sarebbe stato allora per la sorella Margherita. 
Prima di partire per le vacanze estive Chiara ha deciso di sottoporsi ad un semplice esame del sangue per entrare nel registro dei donatori di midollo osseo.
Se la chiameranno perché gemella genetica di qualcuno (esiste una percentuale di compatibilità di 1 a 100 mila) lei è pronta a dare una parte di sé per salvare quella persona.
Non lo ha potuto fare per la sorella, perché la sua patologia non dava questa possibilità, oggi vuole farlo per qualcuno che non ha un nome ma un’anima e tanta voglia di vita.
Come Devis, suo coetaneo, di San Fior, a pochi km da San Biagio di Callalta dove Chiara vive assieme al padre Marco, assessore allo sport del comune, emozionato tanto quanto la figlia per questa giornata speciale. 
Devis a soli 21 anni, è uno dei 4 veneti che in questo momento hanno lanciato un appello di vita. Oltre a lui due bambini di 5 anni e una donna di 50 anni, padovani.  Tutti e 4 hanno come unica alternativa di vita il trapianto di midollo se troveranno un donatore compatibile.  
 
E così Chiara ha preso appuntamento e si è recata all’ospedale di Oderzo, nel centro trasfusionale per effettuare il prelievo del sangue.
Ad accompagnarla i medici della struttura, diretta dalla prof. Veronesi e la presidente di Admo Treviso Roberta Bozzetto, che ha regalato a Chiara la maglietta di Admo e qualche gadget dell’associazione. 
“Provo tanta felicità e speranza di aiutare qualcuno - ha detto Chiara -. In questi attimi prima della donazione ripensavo al percorso della malattia di mia sorella. Il mio desiderio più grande sarebbe stato quello di poterla salvare. Il mio appello ai giovani dai 18 ai 35 anni è quello di donare, perché da un gesto semplicissimo si può salvare una vita. Nella sfortuna ho avuto la fortuna di conoscere delle persone meravigliose come Devis, a cui va tutta la mia stima e ammirazione per la forza con cui sta affrontando questo percorso lungo e molto difficile. Gli auguro di guarire e di tornare a vivere la vita che un ragazzo di 20 anni dovrebbe vivere. E quindi ho deciso di far parte di questo progetto e di unirmi insieme a tante persone sperando di essere quell’uno su 100 mila per aiutare qualcuno”.  
 
Una scelta assecondata con piacere anche dall’Ulss 2 trevigiana. “A Chiara, così come a tutti i giovani che scelgono la donazione -  commenta Francesco Benazzi, direttore generale dell’Ulss 2 -  va il nostro più sentito ringraziamento per la sensibilità e la generosità che dimostrano. Ai ragazzi, a tutti i nostri ragazzi, va il nostro appello affinché, con un semplice gesto, diano un contributo per salvare la vita di chi è stato meno fortunato di loro. Un grazie di cuore va anche ad Admo, sempre presente e attiva sul territorio, e al Comune di San Biagio di Callalta per l’iniziativa di sensibilizzazione”. 
Finita la tipizzazione, come si dice in gergo, e per chiudere il cerchio virtuoso, Chiara con il papà si sono quindi recati nel municipio del loro comune per comunicare al sindaco Alberto Cappelletto la “missione compiuta” e per ribadire l’importanza di un gesto così semplice, come un esame del sangue, per diventare potenziale donatore di midollo osseo e quindi dare potenzialmente vita a chi ne ha bisogno.
 
San Biagio ha infatti un primato. Quello di essersi mosso per primo in Veneto all’interno del protocollo d’intesa firmato da Anci Veneto e Admo Veneto “ Un dono in comune” per una sensibilizzazione capillare alla donazione, ognuno secondo la sua sensibilità e disponibilità. https://www.admoveneto.it/un-dono-in-comune/
Toccata dall’esperienza di Margherita, la Giunta di San Biagio di Callalta non ha esitato a chiamare subito Admo Veneto e ad organizzare un’azione di sensibilizzazione all’interno del territorio comunale. 
“Noi usiamo strumenti social, ma abbiamo approfittato della diffusione del notiziario comunale nel quale raccontiamo capillarmente alle famiglie quello che si fa nel nostro Comune, per allegare questa bella iniziativa, un Dono in Comune, accompagnata da una nostra lettera. E’ lo spirito che ci contraddistingue, siamo presenti per aiutare e sostenere le famiglie”. Queste le parole del sindaco Alberto Cappelletto. 
“Noi siamo stati tanto aiutati dalla comunità di San Biagio quando abbiamo vissuto il lutto di nostra figlia - ha aggiunto l’assessore e papà di Chiara, Marco Mion.  Ci hanno aiutato a trasformare il dolore in un progetto. Prima il libro che racconta la storia di Margherita, oggi il sostegno alla donazione di midollo”.   
Un appello va a tutti i giovani dai 18 ai 35 anni, età in cui le persone possono entrare nel registro, se in buona salute e sopra i 50 kg. Questi sono gli unici requisiti indispensabili per diventare donatori.  
Ora il testimone di vita passa al prossimo comune veneto pronto a mettere in pratica un dono in comune. Il prossimo appuntamento sarà nel padovano, a Piazzola sul Brenta il 9 luglio, all’interno di un campo di lavoro per adolescenti. Qui i volontari Admo sono stati invitati a parlare di midollo osseo ai giovani che stanno frequentando le settimane di lavori socialmente utili. 

MarioConteIl presidente di Anci Veneto, Mario Conte, ha partecipato oggi mercoledì 7 luglio, con una folta delegazione di sindaci veneti, alla manifestazione a Roma per la tutela e dignità al ruolo degli amministatori comunali. Prima del corteo si è svolto il Consiglio nazionale dell’Anci che ha approvato all’unanimità il documento di sei punti proposto dal presidente Antonio Decaro. Il documento sarà quindi sottoposto alla presidenza del Consiglio dei ministri, come risultato delle richieste che i sindaci fanno allo stesso Governo e al Parlamento per richiedere maggiori tutele e rispetto per il loro lavoro.

In sintesi i 6 punti contenuti nel documento:

ANCI VENETO

Presidente: Mario Conte
Direttore: Carlo Rapicavoli
Via M. Cesarotti n°17 - 35030 Selvazzano Dentro (PD) 
Tel. 0498979-029 oppure -033    -    Fax 0498984643
email: anciveneto@anciveneto.org 
pec: anciveneto@pec.it
CF: 80012110245
 

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Il Garante della Privacy ha recepito una direttiva europea che impone agli amministratori delle pagine web di mostrare ai visitatori un banner che li informa di quale sia lo politica dei cookie del sito che stanno consultando e di subordinare la sua accettazione al proseguimento della navigazione.

 

A tale proposito se  hai bisogno di ulteriori informazioni o se hai domande sulla politica della privacy di questo sito ti preghiamo di contattarci via email attraverso l'apposito form nella pagina dei contatti

 

In questa pagina sono descritte le modalità con cui le informazioni personali vengono ricevute e raccolte e come sono utilizzate da www.anciveneto.org

A questo scopo si usano i cookie vale a dire dei file testuali per agevolare la navigazione dell'utente.
 

COOKIE LAW

   1) Che cosa sono i cookie?

I cookie sono dei file di testo che i siti visitati inviano al browser dell'utente e che vengono memorizzati per poi essere ritrasmessi al sito alla visita successiva.
 

   2) A cosa servono i cookie? 

I cookie possono essere usati per monitorare le sessioni, per autenticare un utente in modo che possa accedere a un sito senza digitare ogni volta nome e password e per memorizzare le sue preferenze.

 

   3) Cosa sono i cookie tecnici?

I cookie cosiddetti tecnici servono per la navigazione e per facilitare l'accesso e la fruizione del sito da parte dell'utente. I cookie tecnici sono essenziali per esempio per accedere a Google o a Facebook senza doversi loggare a tutte le sessioni. Lo sono anche in operazioni molto delicate quali quelle della home banking o del pagamento tramite carta di credito o per mezzo di altri sistemi.
 

   4) I cookie Analytics sono cookie tecnici? 

In altri termini i cookie che vengono inseriti nel browser e ritrasmessi mediante Google Analytics o tramite il servizio Statistiche di Blogger o similari sono cookie tecnici?. Il Garante ha affermato che questi cookie possono essere ritenuti tecnici solo se "utilizzati a fini di ottimizzazione del sito direttamente dal titolare del sito stesso, che potrà raccogliere informazioni in forma aggregata sul numero degli utenti e su come questi visitano il sito. A queste condizioni, per i cookie analytics valgono le stesse regole, in tema di informativa e consenso, previste per i cookie tecnici." 
 

   5) Che cosa sono i cookie di profilazione?

Sono cookie utilizzati per tracciare la navigazione dell'utente per creare profili sui suoi gusti, sulle sue preferenze, sui suoi interessi e anche sulle sue ricerche. Vi sarà certamente capitato di vedere dei banner pubblicitari relativi a un prodotto che poco prima avete cercato su internet. La ragione sta proprio nella profilazione dei vostri interessi e i server indirizzati opportunamente dai cookie vi hanno mostrato gli annunci ritenuti più pertinenti.
 

   6) È necessario il consenso dell'utente per l'installazione dei cookie sul suo terminale?

Per l'installazione dei cookie tecnici non è richiesto alcun consenso mentre i cookie di profilazione possono essere installati nel terminale dell'utente solo dopo che quest'ultimo abbia dato il consenso e dopo essere stato informato in modo semplificato.
 

   7) In che modo gli webmaster possono richiedere il consenso?

Il Garante per la Privacy ha stabilito che  nel momento in cui l'utente accede a un sito web deve comparire un banner contenente una informativa breve, la richiesta del consenso e un link per l'informativa più estesa come quella visibile in questa pagina su che cosa siano i cookie di profilazione e sull'uso che ne viene fatto nel sito in oggetto.
 

   8) In che modo deve essere realizzato il banner?

Il banner deve essere concepito da nascondere una parte del contenuto della pagina e specificare che il sito utilizza cookie di profilazione anche di terze parti. Il banner deve poter essere eliminato solo con una azione attiva da parte dell'utente come potrebbe essere un click.
 

   9) Che indicazioni deve contenere il banner? 

Il banner deve contenere l'informativa breve, il link alla informativa estesa e il bottone per dare il consenso all'utilizzo dei cookie di profilazione.
 

   10) Come tenere documentazione del consenso all'uso dei cookie?

È consentito che venga usato un cookie tecnico che tenga conto del consenso dell'utente in modo che questi non abbia a dover nuovamente esprimere il consenso in una visita successiva al sito.
 

   11) Il consenso all'uso dei cookie si può avere solo con il banner?

No. Si possono usare altri sistemi purché il sistema individuato abbia gli stessi requisiti. L'uso del banner non è necessario per i siti che utilizzano solo cookie tecnici.

 

   12) Che cosa si deve inserire nella pagina informativa più estesa?

Si devono illustrare le caratteristiche dei cookie installati anche da terze parti. Si devono altresì indicare all'utente le modalità con cui navigare nel sito senza che vengano tracciate le sue preferenze con la possibilità di navigazione in incognito e con la cancellazione di singoli cookie.
 

   13) Chi è tenuto a informare il Garante che usa cookie di profilazione?

Il titolare del sito ha tale onere. Se nel suo sito utilizza solo cokie di profilazione di terze parti non occorre che informi il Garante ma è tenuto a indicare quali siano questi cookie di terze parti e a indicare i link alle informative in merito.
 

   14) Quando entrerà in vigore questa normativa?

Il Garante ha dato un anno di tempo per mettersi in regola e la scadenza è il 2 Giugno 2015.
 

COOKIE UTILIZZATI IN QUESTO SITO

File di log: Come molti altri siti web anche questo fa uso di file di log registra cioè la cronologia delle operazioni man mano che vengono eseguite. Le informazioni contenute all'interno dei file di registro includono indirizzi IP, tipo di browserInternet Service Provider (ISP)data, ora, pagina di ingresso e uscita e il numero di clic. Tutto questo per analizzare le tendenze, amministrare il sito, monitorare il movimento dell'utente dentro il sito e raccogliere dati demografici, indirizzi IP e altre informazioni. Tale dati non sono riconducibili in alcun modo all'identità dell'utente e sono cookie tecnici.
 

COOKIE DI TERZE PARTI PRESENTI NEL SITO 

.....

TWITTER


⏰ Il 3 e 4 ottobre si voterà in 1.348 Comuni, di cui 1.157 appartenenti a regioni a statuto ordinario e 191 a regio… https://t.co/4DTPu2lgVh

RT @Cittalia: 🥳 #Carmiano vince il torneo #RefugeeTeams. "Un bellissimo progetto #Rete che, attraverso lo sport, favorisce l’inclusione e…
Follow comuni_anci on Twitter

Amministrazione Trasparente

Newsletter

Iscriviti alla newsletter di Anciveneto.
Iscriviti
Non saranno inviate email di spam.